Subscribe

Foto: Chronicle Staff
L’organizzazione non profit serve come comunità per i musulmani.

Un’organizzazione musulmana con sede a Fremont ha tagliato i legami con il suo fondatore dopo che un’indagine interna ha confermato le accuse di “cattiva condotta professionale” e altre offese, i funzionari del Ta’leef Collective hanno detto questa settimana in una dichiarazione.

L’organizzazione senza scopo di lucro serve come una comunità per i musulmani, offrendo una gamma di servizi che comprende cerchi di preghiera, sostegno per le persone precedentemente incarcerate e il raggiungimento di nuovi convertiti all’Islam. Il fondatore Usama Canon è noto per aver lavorato con giovani e adulti detenuti ed ex detenuti in California e Illinois.

Non è chiaro quante persone servono il Ta’leef Collective, e il gruppo non ha risposto a una chiamata e a un’e-mail per chiedere un commento. Il collettivo gestisce una seconda sede a Chicago.

Canon, un convertito all’Islam che ha fondato Ta’leef Collective nel 2002, è ben noto nella comunità musulmana. È stato il soggetto di una storia della National Public Radio l’anno scorso dopo che gli è stata diagnosticata nel 2017 la SLA, o malattia di Lou Gehrig, che compromette le funzioni fisiche, distrugge le cellule nervose ed è considerata fatale. Canon era stato di transizione fuori dall’organizzazione da allora, i funzionari hanno detto nella dichiarazione che hanno rilasciato mercoledì.

Quest’anno, il consiglio dell’organizzazione ha ricevuto denunce su “abuso verbale e abuso di autorità” da Canon, che ha spinto l’indagine, la dichiarazione ha detto.

Il consiglio ha deciso a settembre di licenziare Canon, che era in congedo dall’estate. Prima di farlo, sono emerse nuove accuse “di natura più grave”, hanno detto i funzionari, e il gruppo ha tagliato “tutte le relazioni professionali e contrattuali” con lui alla fine di ottobre.

Non è stato chiaro perché il collettivo ha aspettato ad annunciare il licenziamento di Canon.

Canon non ha risposto a una chiamata ed e-mail inviata a una società che ha co-fondato.

Canon ha servito come cappellano musulmano nel sistema carcerario della California, secondo il rapporto della NPR, e a Chicago è stato il leader spirituale per l’Inner-City Muslim Action Network, che serve giovani ed ex detenuti, dice la storia.

Canon “ha mostrato una condotta sconveniente per i valori, l’etica e i principi che sosteniamo come nucleo della missione e della visione di Ta’leef”, dicono i funzionari nella loro dichiarazione, che non ha specificato quale fosse la condotta. Ma hanno detto che si è verificata per diversi anni.

“Vorremmo affermare che il Collettivo Ta’leef non tollera alcun tipo di cattiva condotta da parte dei suoi leader, insegnanti, personale o volontari”, ha detto la dichiarazione. “Cerchiamo di onorare, rispettare e accogliere tutti coloro che entrano dalle nostre porte e con i quali interagiamo.”

I leader dell’organizzazione hanno incoraggiato chiunque abbia domande a contattarli attraverso il loro sito web. I leader hanno in programma di ospitare incontri presso i campus Fremont e Chicago dell’organizzazione “come necessario nel prossimo futuro per facilitare la guarigione e il sostegno ai membri della comunità.”

Alejandro Serrano è uno scrittore del San Francisco Chronicle. Email: [email protected] Twitter: @serrano_alej

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.