Ecco i migliori superfoods in assoluto del tuo piano di dieta vegana

Ecco i migliori superfoods in assoluto del tuo piano di dieta vegana

Tempo di lettura: 6 minuti

Vuoi provare una dieta vegana?

Abbiamo creato un’app di pianificazione dei pasti per aiutarti! Ottieni il tuo piano pasto fresco e personalizzato, pieno di ricette deliziose, veloci, economiche e sane.

OTTIENI IL TUO PIANO PASTI!

Hai finalmente deciso di diventare vegano, che sia per gli animali, l’ambiente o la tua salute. O forse sei già vegano e stai solo cercando alcuni consigli sulla tua dieta.

Qualunque sia il caso, è importante che il tuo piano di dieta vegana includa alcuni deliziosi superalimenti che non solo hanno un ottimo sapore, ma ti portano i nutrienti necessari per rimanere in salute.

Diamo un’occhiata ad alcuni superfoods che possono diventare una fornitura necessaria di nutrimento benefico, e si spera alcuni nuovi favoriti.

Cinque superfoods seri per il tuo piano di dieta vegana

Ci sono molti superfoods e ingredienti che puoi implementare nella tua dieta vegana. La maggior parte della frutta e della verdura hanno un grande valore nutrizionale, insieme a semi e fagioli.

Ma quali cibi mettono il super in superfoods, e ti danno il più bang nutrizionale per il tuo dollaro?

Semi di Chia

Gli acidi grassi Omega-3 fanno meraviglie per la tua salute. Abbassano il tuo livello di trigliceridi (alti livelli portano a malattie cardiache), aiutano con rigidità e dolori articolari, alleviano la depressione, e alcune ricerche suggeriscono anche che gli acidi grassi possono aiutare a proteggere contro il morbo di Alzheimer e la demenza.

Gli omega 3 limitano anche la crescita delle cellule tumorali nel cancro al seno e alla cervice e sono essenziali per lo sviluppo del cervello di un bambino per le madri in attesa.

La gente di solito trova il loro apporto di omega-3 nel pesce, purtroppo. Ma i semi di chia sono una centrale elettrica di omega-3 in qualsiasi piano di dieta vegana (e la singola fonte più ricca di acidi grassi di origine vegetale).

I semi di chia possono essere mangiati crudi e sono praticamente insapori, il che li rende facili da implementare in molte ricette (popolari nei budini vegani e nei piatti di farina d’avena), essere gettati in un’insalata, o aggiunti ai piatti come guarnizione.

Aggiungi un cucchiaio o due di semi di chia all’acqua o al succo e lasciali in ammollo per almeno quindici minuti prima di bere. Oppure aggiungi alcuni semi di chia a un frullato.

Se vuoi macinare i semi di chia, puoi aggiungere la polvere a ricette di pane o pasta.

I semi di chia sono anche ricchi di calcio, fibre, potassio, magnesio, fosforo, lignani, antiossidanti, vitamina B e proteine. Aumentano anche l’energia e il metabolismo, come se i semi di chia non facessero già abbastanza.

Avocado

Potresti aver sentito dire che gli avocado hanno un alto contenuto di grassi. Questo può essere vero, ma è il tipo di grasso che fa bene. Quindi è un buon numero di volumi elevati (per il colesterolo buono).

L’avocado è in realtà una bacca. Se non ne hai mai provato uno prima, hanno un grande sapore cremoso.

Cosa porta questo superfood al tavolo nel tuo piano di dieta vegana? Che ne dici di un grande apporto di acido oleico (che aiuta a prevenire il cancro al seno), luteina, folato, glutatione, beta-sitosterolo, vitamina E, niacina, grassi monoinsaturi, glutatione, vitamina K, acido pantotenico, vitamina B6, vitamina C, magnesio e fibre?

Gli avocado hanno anche il doppio del potassio di una banana, e aiutano anche a prevenire le malattie cardiache, il cancro, le malattie degenerative degli occhi e le malattie degenerative del cervello.

Gli avocado sono densi di folato, che è un must per le donne incinte, poiché è essenziale per lo sviluppo del cervello e del sistema nervoso del bambino.

Mangia un avocado crudo. Fai una crema per un panino, taglialo a dadini in un’insalata, schiaccialo in una salsa, o mescolalo nel tuo frullato o nella tua zuppa. Puoi aggiungere un avocado praticamente a qualsiasi pasto.

Bacche di Goji

Cosa ha più ferro degli spinaci, più beta carotene (una fonte di vitamina A) delle carote e più vitamina C delle arance per oncia? Le bacche di goji.

Conosciute anche come bacche di lupo, le bacche di goji sono solitamente vendute in forma essiccata e hanno un sapore leggermente piccante, ma dolce.

Altri benefici includono una grande quantità di zinco, fibre, ferro, fosforo, vitamina E, riboflavina (B2), antiossidanti, 18 aminoacidi (compresi gli 8 essenziali), e un altro superfood per aiutare a prevenire l’Alzheimer.

Le bacche di Goji sono anche note per avere proprietà anti-invecchiamento. Il tuo corpo diminuisce la produzione di ormoni della crescita umana quando invecchi. Ma certi oli che si trovano nelle bacche possono aumentare la produzione di questo ormone, un’impresa che nessun’altra pianta è stata in grado di duplicare.

Le bacche di Goji, come i semi di chia, possono essere messe a bagno in acqua (consigliato per almeno 30 minuti), il che può triplicarne le dimensioni, prima di essere mangiate. Si può anche bere l’acqua, che avrà assorbito alcune delle sostanze nutritive.

Aggiungetele a un’insalata, a un trail mix fatto in casa o a un frullato. Essenzialmente possono essere cotti al forno, al vapore, o lavorati in qualsiasi modo tu ritenga opportuno.

I mirtilli

I mirtilli sono un’altra delle bacche più dense di nutrienti. Sono molto dolci con un po’ di sapore aspro.

Nonostante siano composti per l’85% di acqua, i mirtilli hanno tonnellate di antiossidanti, sostanze fitochimiche che combattono le malattie, flavonoidi, fibre solubili, vitamina C, potassio e manganese.

I mirtilli prevengono il cancro, il diabete, le malattie cardiache, le ulcere allo stomaco e la pressione alta. Aiutano anche con l’infiammazione, riducono il colesterolo, accelerano il metabolismo, migliorano la memoria, alleviano la depressione, e una nuova ricerca suggerisce anche che possono prevenire l’Alzheimer e il morbo di Parkinson.

Hanno un alto contenuto di zucchero (ma sono a basso contenuto calorico), quindi basta attenersi alla porzione giornaliera raccomandata. E ricordate, più scure sono le bacche, più antiossidanti hanno.

Mangia le bacche crude. Fanno un ottimo dessert quando sono congelati. Potete anche aggiungerli a una colazione, a un frullato o a prodotti da forno.

Verdi a foglia larga (tutti)

Non ha senso sceglierne solo uno, ci sono troppi superalimenti che si presentano sotto forma di foglie verdi. La maggior parte di loro fornisce più sostanze nutritive di qualsiasi altro alimento.

Solo per citarne alcuni, le verdure a foglia includono cavolo, spinaci, bietole, senape, cavolo cappuccio, prezzemolo e spinaci.

Questi superalimenti nel tuo piano di dieta vegana sono pieni di fibre, sostanze fitochimiche, vitamina A, vitamina C, vitamina K, folato, potassio, calcio, ferro, proteine, antiossidanti e acidi grassi omega-3, praticamente tutto ciò che i quattro superalimenti precedentemente elencati includevano.

I verdi a foglia prevengono anche il cancro, le malattie cardiache e l’Alzheimer (una tendenza in questi superalimenti). Il cancro e le malattie cardiache sono le prime due cause di morte, ecco perché questo beneficio è così importante e rende questo superalimento (e gli altri superalimenti che fanno lo stesso) veramente super.

Possono essere aggiunti praticamente a tutto, crudo o cotto. Quindi lasciate correre la vostra immaginazione, e aggiungete qualche foglia verde a qualsiasi pasto che potrebbe essere leggermente carente nel reparto nutrienti.

Una dieta vegana richiede lavoro e sforzo, non solo nel mostrare autocontrollo e rifiutare il consumo di animali e sottoprodotti animali, ma anche nel garantire che si ottiene la nutrizione adeguata per rimanere in salute.

Si tratta di una dieta vegana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.