10 progetti di agricoltura urbana che fioriscono a Boston

L’agricoltura urbana e il movimento alimentare locale stanno fiorendo con le fattorie e gli orti che continuano a spuntare nel centro di Boston.

Per evidenziare il movimento verde, Food Tank ha creato una lista dei dieci progetti di agricoltura urbana più innovativi della città.

1. Berkeley Community Garden, una comunità di 140 agricoltori nel South End di Boston, coltiva una varietà di frutta, verdura ed erbe, tra cui melone amaro, cilantro, fagioli lunghi cinesi e broccoli. Il giardino fornisce anche consigli utili e risorse ai giardinieri, ed è uno degli unici giardini cittadini aperti al pubblico.

2. Bloombrick Urban Agriculture – una fattoria al coperto situata nel cuore di Cambridge – coltiva e vende microgreen, erba di grano e altri prodotti selezionati in sistemi idroponici e di terra. Bloombrick mira ad aiutare le città a diventare completamente sostenibili, locali al 100% ed effettivamente rigenerative, a cominciare da Boston.

3. City Growers, con l’assistenza dei partner della comunità, aiuta a recuperare e assicurare i lotti di terreno scartati in tutta la città per coltivare cibo. Trasformando questi lotti abbandonati in “fattorie urbane intensive economicamente e ambientalmente sostenibili”, City Growers può offrire ai suoi membri salari vivibili aumentando la produzione agricola locale e aprendo l’accesso locale a cibi economici e nutrienti.

4. CitySprouts offre un programma di giardinaggio scolastico che è stato inserito nei programmi di studio della Boston Public School. I servizi di CitySprouts includono: Classroom to Garden, che supporta gli educatori mentre espandono le loro lezioni negli orti scolastici; Food Education attraverso orti scolastici che producono cibo; e CitySprouts Summer Intern Program, che aiuta i giovani a costruire connessioni con il loro sistema alimentare locale e l’ambiente naturale circostante.

5. Il Food Project sfrutta l’agricoltura sostenibile per creare un cambiamento sociale e personale tra i giovani del Massachusetts. Dal 1991, il Food Project ha fornito a bambini e ragazzi un’esperienza di sistema alimentare e di giustizia alimentare. Hanno fattorie in tutto lo stato, comprese diverse fattorie urbane a Boston. Il cibo prodotto nelle fattorie di Boston aiuta a finanziare il mercato degli agricoltori di Dudley Town Common e numerose organizzazioni locali che si occupano di alleviare la fame.

6. Green City Growers trasforma spazi liberi in fattorie urbane. Aiutano persone di vari livelli di abilità con giardini convertendo cortili, tetti e lotti liberi in prosperosi orti biologici e fattorie.

7. Higher Ground Farm è la prima fattoria sul tetto di Boston, situata in uno spazio di 55.000 piedi quadrati in cima al Boston Design Center. Higher Ground Farm coltiva e vende verdure, pomodori ed erbe ai ristoranti locali. A partire dal 2014, la fattoria offrirà quote di agricoltura sostenuta dalla comunità e venderà i suoi prodotti ai mercati agricoli locali.

8. ReVision Urban Farm, un progetto agricolo basato sulla comunità, usa i suoi campi per nutrire gli individui e le famiglie senza casa che fanno parte dei Victory Programs. I prodotti sono gratuiti per i bisognosi e resi accessibili agli altri membri della comunità. Inoltre, ReVision Urban Farm offre anche informazioni sull’agricoltura sostenibile, e fornisce formazione lavorativa per i giovani e i senzatetto della comunità.

9. La missione dell’Urban Farming Institute di Boston è “contribuire a persone sane e città sostenibili promuovendo e creando imprese agricole urbane autosufficienti e posti di lavoro agricoli”. L’istituto lo fa creando fattorie, fornendo formazione agli agricoltori, promuovendo l’educazione pubblica e il cambiamento delle politiche e avvicinando le persone nei quartieri urbani alla produzione alimentare.

10. Urban Hydr-“O”-Farmers è composto da studenti delle scuole superiori iscritti all’indirizzo idroponico del programma College Bound del Boston College. Coltivano cibo in modo idroponico in una piccola serra nel campus del Boston College, permettendo loro di coltivare tutto l’anno e di vendere i prodotti nei mercati degli agricoltori di Boston.

Visita le pagine CIBO e SALUTE di EcoWatch per altre notizie correlate su questo argomento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.